Iscriviti alla Newsletter per ricevere il foglio sul tuo indirizzo di posta elettronica

Unità Pastorale di Scardevara, Tombazosana, Albaro e Ronco

Dal 20 al 27 settembre 2020

XXV domenica del tempo Ordinario

Parrocchia di Albaro: 045 70 20 020

Parrocchia di Ronco: 045 66 15 774

Parrocchia di Tombazosana: 045 66 15 774

Parrocchia di Scardevara: 045 66 15 082

AVVISI UNITARI

  • Catechesi, svolta formato famiglia – Valorizzare le risorse domestiche
    Anche i percorsi di catechesi riscoprono la ricchezza ministeriale, ancora largamente inespressa, della famiglia come piccola chiesa domestica. Quel ruolo che sembrava un po’ desueto, rilanciato dal Vaticano II e ora drammaticamente attualizzato dal periodo del lockdown, viene indicato in modo esplicito dalle nuove Linee guida per la catechesi in Italia. Il testo indica quattro punti su cui porre l’accento (ascolto, narrazione, comunità e creatività) e cinque trasformazioni pastorali per conformare l’annuncio alle indicazioni di papa Francesco: «Sogno una scelta missionaria capace di trasformare ogni cosa». In questa trasformazione globale il ruolo della famiglia è insostituibile, anche sul terreno dell’evangelizzazione, come apparso evidente nei mesi terribili della pandemia.
    «Più che riflettere su come coinvolgere le famiglie nella catechesi abbiamo compreso di dover assumere la catechesi nelle famiglie. Ma per far questo bisogna partire dai loro ritmi e dalle loro risorse reali, valorizzando ciò che c’è piuttosto che stigmatizzare ciò che manca». Da qui le indicazioni offerte alle parrocchie che non devono pretendere di clericalizzare la famiglia, imponendo metodi, orari e modelli, ma “farsi famiglia” rispettandone ritmi e particolarità.
    «La parrocchia sia molto attenta ad offrire strumenti adeguati per vivere la fede in casa: la preghiera familiare e l’ascolto della Parola siano sostenuti attraverso sussidi semplici. Il servizio dei catechisti non sostituisce, ma sostiene il mandato missionario degli sposi e dei genitori». Che, come da riconoscimento costante del magistero dal Vaticano II in poi, rimangono i primi educatori alla fede dei loro figli.

    da Avvenire

  • ADORAZIONE
    Giovedì ore 20.30 adorazione in chiesa a Ronco

  • Da domenica 25 ottobre
    dalle ore 19.15 alle 20.15 chiesa di Albaredo

    DIECI PAROLE

    aperto a tutti…ma proprio a tutti! Ti aspettiamo
    10 dieci parole verona
    10 dieci parole verona

  • CORSO DI PREPARAZIONE AL MATRIMONIO CRISTIANO VERONA RONCO ALL’ADIGE

  • MESSA CON IL POPOLO

    Viviamo la ripresa della Messa con grande gioia e fede, ma anche con altrettanta gradualità, attenzione e prudenza.
    Vista la complessità del protocollo il buon senso ci indica di usare le chiese più piccole per la messa feriale e di riservare quelle più grandi alla messa festiva anche per preservare i preti più anziani senza esporli a rischi irreversibili.

    Pertanto le Sante Messe saranno celebrate con i seguenti orari:

    Gli anziani che non si sentono sicuri possono seguire la Messa dalla televisione. Coloro che non hanno la possibilità di recarsi il sabato sera a Ronco o la domenica a Ronco o ad Albaro, possono partecipare alla messa feriale a Scardevara il mattino o a Tombazosana alla sera.
    Vi invito a pregare e a offrire le vostre sofferenze per gli ammalati, anche giovani, che
    lottano contro malattie devastanti.
    Io credo nei miracoli. don Davide

    Regole per accesso e permanenza in chiesa nel rispetto delle norme

    • Divieto di ingresso con febbre a 37,5° o superiore o se in contatto con persone positive al Covid-19 nei giorni precedenti.
    • Entrare dall’ingresso principale e uscire dalle porte laterali.
    • Si entra solo con la mascherina e dopo aver sanificato mani o guanti col gel apposito all’ingresso della chiesa.
    • Numero massimo consentito:
           200 a Ronco,
           100 Albaro,
           50 a Tombazosana,
           45 a Scardevara.
      Ad esaurimento dei posti non sarà più possibile entrare in chiesa.
    • Durante l’accesso e l’uscita mantenere la distanza di sicurezza di 1,5 metri.
    • In chiesa i volontari vi accompagneranno nei posti segnalati mantenendo la distanza minima di 1 metro in tutte le direzioni.
    • I passaggi vanno lasciati liberi e le celebrazioni si possono seguire solo dai posti a sedere e non in piedi.
    • Si omette lo scambio della pace.
    • La comunione si riceverà rimanendo in piedi al proprio posto. Prima passerà un volontario col gel per sanificare le mani (oppure potete portarlo da casa) e poi il sacerdote o il ministro con l’Eucarestia dicendo “Il Corpo di Cristo”. Dopo aver risposto “Amen”, si abbassa la mascherina e si riceve la comunione esclusivamente sulla mano.
    • All’uscita della chiesa troverete la cassetta per l’offerta che non verrà raccolta come di consueto all’offertorio.

    CERCASI VOLONTARI PER L’ACCESSO ALLA CHIESA E PER DISINFETTARE I BANCHI DOPO OGNI MESSA
    (adesioni a don Davide e don Walter).
    GRAZIE!

  • www.istitutogiberti.it
    La scuola del seminario minore aperta a tutti
    Scuola secondaria di 1° grado, Liceo Classico e Scientifico.

AVVISI PARROCCHIALI