Parrocchia di Ronco

Natività di Maria

Vicariato di Ronco – Zevio

Chiesa Ronco all'Adige

INFORMAZIONI DELLA PARROCCHIA

Piazza Roma 5
37055 Ronco all’Adige
T. 045 66 15 774

Indicazioni stradali

 

Abitanti: 2600

La chiesa esistente dal sec. X; la “Dedicatio” è del 929 ed è riferita in documento sottoscritto dal conte Milone Sambonifacio. Il terremoto del 1117 danneggia gravemente la primitiva costruzione che viene, di lì a poco, ricostruita sullo stesso sito. Eugenio III nel 1145 ricorda: “Plebem de Runco cum capellis et decimis“. Nel 1526 è parrocchia con arciprete. Nel 1584 la parrocchiale viene restaurata dal parroco Girolamo Manieri. Don Girolamo Marini darà avvio nel 1802 alla ricostruzione complessiva dell’edificio, conclusasi con la consacrazione avvenuta il 2 luglio 1892. La nuova chiesa parrocchiale, la cui prima pietra è stata posata da mons. Giuseppe Carraro il 26 aprile 1964, è progetto dell’arch. Manzini, è inaugurata il 17 ottobre 1965.
In parrocchia operò il beato don Giuseppe Baldo (1843-1915), elevato agli onori da Giovanni Paolo II il 31 ottobre 1989, che qui fondò l’Istituto delle Piccole Figlie di S. Giuseppe, il 21 novembre 1894. Di lui rimane il suo pensiero e la sua azione, tesa ad affrontare i diversi ambiti della pastorale e ad incidere nella realtà sociale.

Altre chiese:

Antica pieve della Natività di Maria (ex chiesa parrocchiale restaurata nel 2003, nella quale operò don Giuseppe Baldo)
S. Maria Regina (località Ponzilovo, prima chiesa della diocesi costruita con questo titolo)

Religiose:

Piccole figlie di San Giuseppe:
– Casa Madre e Casa di Riposo (T. 045 66 15 365)
– Casa di Riposo “Baldo Ippolita” (T. 045 66 15 379)
– Scuola Materna (fondata dal Baldo il 1 maggio 1893 – T. 045 66 15 796)
– Casa “Clementina Forante” (T. 045 66 15 412)

Altre opere:

– Casa S. Giuseppe Cafasso (per ex carcerati) fondata da don Giuseppe Girelli (1886-1978), che operò in favore delle carceri, con alcune attività dedicate (tra cui “Sesta Opera”) e di cui è attualmente in corso il Processo di Beatificazione.
(T. 045 66 15 377)